DISCUSSIONI RECENTI
DISCUSSIONI IN EVIDENZA


         


ACCEDI AL FORUM CON FACEBOOK, GOOGLE, TWITTER, MICROSOFT o TWITCH!
 
Previous page | 1 2 | Next page

FanFict Fantasy

Last Update: 9/6/2007 8:43 PM
OFFLINE
Post: 4,679
Registered in: 8/19/2006
Gender: Female
UTENTE Topmanga
Grado 6
12/31/2006 2:03 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote





I genitori di Liho


- [Liho!] sentii chiamare il mio nuovo nome nella mia testa. [Liho, rispondimi.]
- [Chi è che parla?] aprii gli occhi e mi ritrovai vicino alla cascata in mezzo al bosco.
- [Sono io.] rispose la voce nella mia testa e davanti a me apparve PeroPoroGusha.
- [Tu? Come è possibile? Sei una maga, oppure…?]
- [Sì, Liho, sono una maga. Non potrei parlare nei tuoi pensieri se fossimo in circostanze normali, ma qui posso farlo, perché questo è un sogno. E’ il tuo sogno. E nei sogni sei tu che decidi.]
- [Cosa?] domandai, attonito.
- [E’ così, Liho. Il tuo corpo ora sta dormendo, ma la tua mente no. Stai sognando, o meglio, gli umani sognano. Qui a Buyo, i sogni non sono altro che vite parallele. Viaggi compiuti dalla mente e non dal corpo.]
- [Com’è tutto complicato qui.]
- [All’inizio potrebbe apparire così, ma non è proprio complicato come pensi. Ti è mai capitato di sognare quando vivevi la tua vita da umano?]
- [Sì, certo.]
- [E quando sognavi, non era forse vero che il tuo corpo riposava, mentre la tua mente continuava a compiere viaggi?]
- [Sì, penso di sì.]
- [Qui a Buyo accade esattamente la stessa cosa. Però i sogni sono reali. Ciò che nei tuoi sogni accade, accade davvero. Anche se nei sogni si possono modificare molte cose, come ad esempio, il fatto che parliamo con il pensiero. Mi hai chiamata tu qui. Sei tu che mi stai sognando.]
- [E perché sto sognando proprio te?]
- [Purtroppo, questo solo tu puoi saperlo. E’ un tuo desiderio inconscio. Forse, vuoi chiedermi qualcosa.]
- [Sì, probabilmente è per questo.]
- [Allora comincia, ti ascolto.]
- [Cos’è esattamente Buyo? Voglio dire… com’è nato? Oggi ho incontrato la madre di tutte le ninfe. Dice che le altre simili a Mana e Mana stessa, le ha create lei. Ma com’è possibile? E lei da chi è stata creata?]
- [Troppe domande sono sempre pericolose, Liho. Perché richiedono molte risposte. E dietro le risposte, si nascondo altre domande.]
- [Cosa vuoi dire?]
- [Il mondo di Buyo è complicato. Proprio perché è un mondo magico. Tu non sei nato qui, Liho. Sei nato nel mondo degli elfi, così come io sono nata nel mondo delle streghe e le ninfe, sono nate in un mondo che apparteneva solo a loro.]
- [E cosa è successo?]
- [Vedi Liho, chi ha creato tutti questi mondi, come anche il mondo degli umani, è stato uno solo. Uno solo ha dato vita a tutti noi, elfi, fate, ninfe, maghi, sirene, umani, e così via. Ha creato i nostri mondi e per lungo tempo ci ha fatto vivere tutti separati, ognuno con la propria stirpe, e ognuno con le proprie regole di vita. Come ad esempio, le ninfe. Creature di sesso solo femminile, che possono rigenerarsi stando a contatto con la natura e che diventano parte di essa al termine della loro longeva esistenza. Oppure le sirene, creature dotate di coda di pesce, che possono sopravvivere solo se bagnate dall’acqua del mare. Noi streghe, dotate di poteri magici, curativi e talvolta distruttivi, che dobbiamo usare con molta sapienza. Gli umani, coloro che si limitano ad usare il cuore nelle proprie scelte e che devono lottare per vivere al meglio la loro breve vita. Siamo tutti diversi e tutti noi abbiamo diverse regole esistenziali.]
- [E’ tutto così vago. Chi è questo essere che ha creato tutto ciò?]
- [Nessuno lo sa. E’ un’entità suprema. E’ uno spirito che vaga in ogni luogo. Nessuno lo ha mai visto, nessuno mai potrà vederlo, ma tutti sanno della sua esistenza. E’ un istinto naturale.]
- [Tutti?]
- [Esatto. Chiunque vedi a Buyo, è concio dell’esistenza di questo spirito supremo, che ci ha creati. Solo l’uomo vacilla a tal pensiero. Alcuni esseri umani ci credono, altri dicono di crederci, ma non con il cuore e altri invece ammettono di non crederci affatto.]
- [Stai parlando per caso di Dio?]
- [Dio, sì. O almeno così lo nominano gli esseri umani. Coloro che dicono di credere in questa entità, che le danno persino un nome, ma che non sanno minimamente ciò che dicono e ciò che fanno e così peccano. Per questo gli esseri umani non sanno dell’esistenza di Buyo. E qui nessuno di loro potrà mai vivere.]
- [Ma perché? E voi perché siete qui, se vivevate in mondi diversi?]
- [Come ti ho detto prima, Liho, noi tutti siamo creature che per istinto credono fermamente in questo essere supremo che ci ha dato vita. A differenza delle creature che abitano la terra, schiave dei loro pensieri egoistici. Per questo noi creature differenti, siamo state radunate tutte in un unico mondo, Buyo, premiate dal fatto che siamo immuni all’egoismo, all’egocentrismo, alla voglia di dominare gli altri, al desiderio di fare del male, alla sete di potere. Siamo creature semplici, che vivono la loro vita a beneficio proprio e degli altri. Anche tu sei così, Liho.]
- [Io? Sono una creatura che può fare parte di questo mondo anche io?]
- [Certamente. Sei un elfo. Appartieni inoltre alla più nobile delle stirpi elfiche…]
- [Sì, me lo hai già detto, i Morlah.]
- [Hai un’ottima memoria.] sorrise la maga.
- [Adesso, finalmente, ci sono cose che appaiono più chiare. Ma ancora molte domande turbano i miei pensieri.]
- [Lo so, Liho. Ma ogni risposta arriverà al momento più opportuno, vedrai.]
- [Mi fido di te, PeroPoroGusha.]
- [Fidati solo del tuo cuore, Liho.] rispose dolcemente. [Ed ora, è giunto il momento che io ti mostri una cosa.]
- [Che cosa?]
- [Lo sai bene anche tu di cosa si tratta. Rammenta che questo è il tuo sogno e tu vuoi che io esaudisca un tuo desiderio che tieni nascosto da quando ti ho raccontato la storia di Buyo, nel mondo degli umani.]
- [Allora, tu…]
- [Esaudirò questo tuo desiderio.]

In piedi davanti a me, con la sua aurea azzurra, i capelli e l’abito celesti, gli occhi grigi e le lunghissime unghie blu, alzò lo sguardo al cielo stellato e portò le braccia tese verso l’alto. Un forte vento cominciò a soffiare in modo circolare attorno a lei e attorno a me. Rimasi sbalordito, osservandomi attorno. Stavo volando, sollevato dal vento che veloce mi soffiava attorno al corpo. In pochi istanti, mi ritrovai assieme a PeroPoroGusha, seduto su una nuvoletta.

- [Che te ne pare del viaggio?] chiese la maga, ancora parlandomi col pensiero.
- [Viaggio? Quale viaggio?]
- [Prova a guardare giù.]

E così feci, vedendo che sotto milioni di metri da me, c’era un’enorme macchia blu scura dalla forma irregolare.

- Liho! – sentii rimbombare una voce femminile nello spazio attorno a me.
- Liho? Sei davvero tu? – ora prese forma una voce maschile.
- Ma chi….? – mi guardai attorno ma non riuscivo a capire chi fosse, allora PeroPoroGusha indicò davanti a noi.

Due stelle che, viste da vicino, sembravano grandi come una casa, erano munite di occhi, naso e bocca.

- Liho, figlio caro… - la stella femminile versò alcune lacrime.
- E’ una gioia rivederti. Sei cresciuto molto e sei davvero bello. – disse la stella maschile.
- Padre, Madre.. siete davvero voi? – chiesi, incredulo.
- Sì, tesoro. Ci sei mancato molto. – rispose mia madre.
- Allora è vero che siete diventati delle stelle. – dissi, cominciando a convincermi.
- Esatto, figliolo. Quando eravamo ancora a Buyo, io e tua madre siamo stati eletti regnanti, poco dopo il tuo concepimento. Avevi appena un anno piccolo mio. Non sapevi ancora camminare, né parlare.
- Un anno? – mi sorpresi. – Ma a un anno non si è poi così piccoli!
- Ricorda che non siamo nel mondo degli umani, Liho. – rispose PeroPoroGusha, seduta accanto a me. – Qui gli anni trascorrono in modo diverso da come sei abituato tu. Ogni anno per noi, equivalgono a due mesi di vita umana.
- Esatto. Eri ancora molto piccolo, tesoro mio. – disse mia madre.
- Solo due mesi? Avevo solo due mesi di vita umana? – domandai, perplesso.
- Ancora devi imparare molte cose che riguardano Buyo, ma non temere figliolo, piano piano imparerai.
- Tuo padre ha ragione. Sei stato lontano da questo mondo da tutta una vita. Sei come un neonato che deve muovere i suoi primi passi. Ma non temere, PeroPoroGusha sarà al tuo fianco, come è sempre stata, dopo che noi siamo divenuti puntini dorati nell’universo.
- Madre… è bello essere qui ora. – risposi. – Padre… potrò mai tornare a trovarvi? – chiesi.
- Figliolo, purtroppo non sta a noi decidere. Solo tu potrai. Questo è un tuo sogno. Di conseguenza, è stato un tuo desiderio e se sei qui è perché lo ha voluto tu.
- Quindi, solo nei miei sogni potrò rivedervi e parlare ancora con voi?
- Purtroppo sì, tesoro. – rispose mia madre. – Solo attraverso i sogni, a Buya, è possibile realizzare i propri desideri.
- Capisco. Ebbene, appena il mio cuore si troverà nuovamente a voler corrispondere i desideri della mia mente, vi rivedrò ancora. Sono contento di avervi conosciuto. – dissi, commosso e pieno di affetto.
- Puoi abbracciarli se vuoi. – mi rivelò PeroPoroGusha.
- Posso? – chiesi stupito. – Ma le stelle non emanano calore? E se mi brucio?
- Qui tu puoi fare tutto. Te l’ho detto, no? Nei sogni la realtà viene modificata a tuo piacimento. – rispose la maga.

Sorrisi felice e, senza pensare ancora, scesi dalla nuvola per avvolgermi dell’abbraccio caldo e spugnoso di mia madre e mio padre. Almeno, sentii questo effetto sulla pelle.

Aprii gli occhi, guardandomi attorno. Ero sdraiato sull’erba, o meglio, su un largo mantello depositato sull’erba, col volto rivolto verso il cielo stellato. La luna parve sorridermi per un istante, ma sbattei forte le palpebre e ogni immaginazione svanì. Sentivo il petto pesante e guardai in quella direzione. Mana dormiva accanto a me, con la testa su un lato del mio petto. Sorrideva beata, quindi non la svegliai e rimasi sdraiato a terra, ad osservare il cielo e le stelle al fianco della luna : mio padre e mia madre. Sorrisi e un brillìo vivace emisero quelle due stelle. Capii che avevano visto il mio sorriso e mi stavano rispondendo.




...Continua...


[Modificato da =Ereandil= 31/12/2006 14.04]

Vote: 153.1627219
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:24 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com